ItalyVPN

youtube-vpn

Come sbloccare YouTube, con ItalyVPN

Con oltre 18 mila ore di contenuti video, caricati ogni ora, Youtube si pone sicuramente come la principale piattaforma-web di video sharing. Un imponente archivio video, dove si trova di tutto: dalla musica ai vlog, dai video creativi ai tutorial. Spesso, però, può capitare di leggere il messaggio riportato nella figura sopra: “Questo contenuto non è disponibile nel tuo paese”. Non ti preoccupare: la soluzione per sbloccare Youtube velocemente c’è e si chiama VPN!

Perché Youtube è bloccato?

I motivi per cui Youtube viene bloccato sono molteplici e ora li esploreremo in dettaglio. Partiamo dal caso più banale: i contenuti bloccati dai creators. Spesso succede che le grandi case di produzione blocchino l’accesso ai loro video, per motivi di copyright, o particolari politiche di distribuzione.
Contenuti bloccati da Youtube: sì, anche YouTube stesso può bloccare i video. A volte, è per motivi di copyright e utilizzo di proprietà intellettuale, mentre altre, è per ragioni interne e protocolli di censura. Però, basta che il video sia disponibile in un altro paese, per riuscire a guardarlo comunque.
Contenuti bloccati da istituzioni, o agenzie governative: se viaggi di frequente, ti sarà capitato di riscontrare difficoltà ad accedere su parecchi siti web. Questo capita sempre in paesi con limitate libertà di navigazione, come ad esempio gli Emirati Arabi in cui, tramite geolocalizzazione, riescono a bloccare l'acceso ai siti sotto censura. YouTube ha sempre ricevuto pressioni, da parte di vari governi, per rimuovere alcuni contenuti “non adatti” dalla sua libreria.
Contenuti bloccati da aziende, o amministrazioni pubbliche: se ti connetti a una rete pubblica ,o aziendale, potresti avere problemi a accedere a YouTube, anche solo per qualche secondo. Questo è dovuto alle restrizioni che sono state imposte dall’amministratore di rete. La ragione è prevenire le distrazioni: gli uffici con molti impiegati bloccano i social-network e limitano l’accesso ai siti, per aumentare la produttività dei dipendenti.

Sbloccare Youtube in 5 step, con ItalyVPN

Che sia bloccato o meno, la soluzione per guardare Youtube è una VPN. Se poi è una VPN italiana, ancora meglio perché puoi utilizzare la piattaforma nell'ambiente più congeniale alla tua lingua di origine. Vediamo insieme come utilizzare la migliore VPN in Italia, per sbloccare Youtube:

  1. scegli su italyvpn.it l'abbonamento VPN più conveniente per il tuo budget;
  2. scarica l'app dallo store, o vai sul sito-web, e segui le istruzioni per configurare ItalyVPN;
  3. dopo averla configurata correttamente, attiva ItalyVPN;
  4. visita youtube.com cliccando qui;
  5. goditi tutti i video che vuoi! 🙂

Altri trucchi per sbloccare Youtube

Nessun metodo è sicuro e stabile come una VPN, per guardare Youtube dappertutto. Però, vogliamo comunque svelarti ulteriori trucchi gratuiti per sbloccare il tubo. Sicuramente, il più semplice è modificare l'indirizzo URL: di frequente, gli amministratori di rete inseriscono manualmente i siti che vogliono bloccare. Se questo è il caso ti basterà cambiare l’“http: //” che trovi nella barra di ricerca, con “https: //”. In questo modo dovresti riuscire a bypassare la restrizione aggiungendo semplicemente una lettera.
Utilizza un sito web proxy di Youtube: cerca online e troverai un buon numero di siti web proxy. Ti aiuteranno ad aprire video YouTube limitati. Un server proxy ti permette di far passare il tuo traffico dati in maniera simile a una VPN: simile, non uguale! Fai attenzione, quindi, perché il tuo traffico non verrà crittografato e il proxy che stai utilizzando potrebbe venire bloccato, con conseguenze negative sulla tua privacy.
Usa le estensioni del browser: se non vuoi installare un proxy, puoi utilizzare alcuni componenti aggiuntivi del browser per sbloccare YouTube. Magari ne usi già qualcuno (per bloccare le pubblicità, ad esempio) e sai come funzionano, o magari no, ma anche in questo caso è molto facile installarli. Entra nel pannello impostazioni del tuo browser: a seconda di quale usi, ci saranno diverse opzioni tra cui scegliere, o le estensioni saranno messe in parti diverse. Però, anche in questo caso, non pensare che il risultato per la tua privacy sia quello di una VPN.
Google Translate: sicuramente conosci Google Traduttore, uno strumento eccezionale che ti aiuta a tradurre una lingua in un’altra. Forse però, non sai che, quando utilizzi Google Translate, questo reindirizza l’URL su un altro dominio. Quando apri un sito web tramite Google Translate, si apre con un dominio diverso che non è bloccato dal tuo amministratore di rete. Il trucco è semplice: visita translate.google.com e inserisci l’URL di YouTube nella casella di testo → assicurati che una lingua sia l’inglese e la seconda sia una lingua diversa dall’inglese → in automatico tradurrà l’URL. Se non lo fa, clicca su Traduci → copia l'URL tradotto, inseriscilo nella barra di ricerca e premi INVIO. L’URL tradotto sarà YouTube con il dominio di Google Translate. Quindi, anche se il tuo amministratore di rete ha bloccato YouTube, sarai comunque in grado di accedere a questo sito. Attenzione però: se una rete è bandita dal tuo ISP, questo trucco non funzionerà!
Usa TOR per sbloccare Youtube: anche se un po’ estrema come opzione, la rete Tor anonimizza il tuo traffico dati instradandolo attraverso diversi nodi, che non sono altro che diversi computer. È una rete piuttosto sicura e impedisce al provider internet e a eventuali hacker di riuscire a scoprire il tuo traffico dati. Se vuoi installarlo sul tuo dispositivo, tutto ciò che devi fare è visitare torproject.org e scaricare questo browser. Ti permetterà di sbloccare YouTube senza problemi e puoi usarlo come un browser normale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *